domenica 25 marzo 2012

In cucina con...gli Oli Essenziali!

Forse non ci pensiamo mai, ma alcuni Oli Essenziali sono perfetti anche in cucina!

Beh ovviamente bisogna prima informarsi, visto che non tutti gli Oli Essenziali sono commestibili ed in ogni caso bisogna conoscere gli effetti degli OE che vogliamo utilizzare! 

Ma se pensiamo alla cannella, arancia limone e dolce...hanno proprietà aromatiche molto interessanti sul sistema digestivo e nervoso, sono rilassanti e...beh hanno un aroma ottimo!
 
E allora: il segreto per un delizioso dolce all'arancia? 
 Ma ovviamente l'Olio Essenziale di Arancia dolce!!! 

Eccovi la ricetta della cuoca Belga Sabine Storme!
Ingredienti per 6 persone:
250 gr di farina, 250 gr di burro, 220 g di zucchero, 4 uova, 4 g di lievito, scorza di un limone,  Essenza Arancio dolce (Citrus sinensis).


Mettere 220 ​​g di burro in un contenitore caldo e lavorarlo con un cucchiaio di legno fino a miscela morbida come una crema.
Aggiungere zucchero, uova (uno alla volta) e gradualmente 220 ​​g di farina mescolata con il lievito.
Aggiungere la scorza grattugiata di limone e 4 gocce di OE di Arancio Dolce.

Imburrare la teglia e versarvi il composto livellandolo.
Cuocere 50 minuti a forno a 180 °.
 

sabato 10 marzo 2012

Cosa sono gli idrolati?

Parliamo quasi sempre di Oli Essenziali, delle loro proprietà e del loro utilizzo, e trascuriamo spesso i loro "fratelli" acquatici: gli idrolati!

Ma quali sono le differenze tra Oli Essenziali ed Idrolati?

In realtà le differenze ci sono eccome, anche se il concetto di base è il medesimo: si parte da una pianta aromatica dotata di particolari proprietà e si procede con la stessa distillazione che porta alla produzione degli Oli Essenziali. Dalla distillazione si ottengono normalmente entrambi i prodotti, oli essenziali ed idrolati, ed hanno una composizione diversa.

La prima fondamentale differenza è che gli idrolati sono idrosolubili, a differenza degli oli essenziali...è naturale d'altronde: al termine della distillazione si separano le due fasi, e gli idrolati costituiscono ovviamente il risultato della fase acquosa.

Le molecole attive contenute nella pianta durante la distillazione si distribuiscono a seconda delle loro proprietà: le molecole liposolubili si disciolgono naturalmente nella componente oleosa che in seguito diventerà Olio Essenziale, mentre i princìpi idrosolubili si scioglieranno nella componente acquosa.

La prima conseguenza di questa separazione è che oli essenziali ed idrolati, anche ricavati dalla stessa pianta, non hanno le stesse proprietà!
Questo accade perchè le molecole che vi si disciolgono provengono dalla stessa erba ma sono differenti: in generale gli idrolati hanno il vantaggio di essere più maneggevoli nel loro impiego data la loro attività meno intensa sulle nostre funzioni biologiche.

Molti olii essenziali infatti portano con sè una straordinaria efficacia ma anche alcune controindicazioni, come l'uso limitato in gravidanza o nei bambini sotto una certa età. Gli idrolati invece risultano più delicati e quindi più indicati per i soggetti particolarmente sensibili.
Pensate: a differenza degli olii essenziali, molti idrolati possono anche essere ingeriti senza troppe preoccupazioni (anche se, nel dubbio, è sempre meglio informarsi, anche perchè non tutti gli idrolati sono preparati con modalità compatibili con l'assunzionzione orale)

Leggeri sì, ma solo rispetto agli oli essenziali che sono ultra-concentrati: è bene ricordare che gli idrolati non sono semplici acque aromatiche o profumate. Essendo preparati tramite la stessa distillazione degli oli essenziali sono anch'essi ricchi di princìpi attivi efficaci e benefici!

Per tutte le loro proprietà e per la loro idrosolubilità, possono essere utilizzati come base di preparazione per tanti prodotti cosmetici...guardate un po' dal catalogo Regenetre come gli idrolati pososno essere un'ottima base per prodotti naturali ed efficaci!

lunedì 5 marzo 2012

Introduzione alla Riflessologia del Piede (corso di 2 giorni)

Il corso è stato studiato come introduzione al trattamento del piede con la tecnica della Riflessologia Plantare. E' rivolto a tutti coloro che per professione e passione vogliono comprendere appieno le potenzialità di tale tecnica.



Si terrà a Brescia dal 22 al 23-04-2012 ed avrà un costo di 354€.

Programma:

  • Introduzione alla Reflessologia del piede, origini e storia
  • Introduzione alla Medicina Tradizionale Cinese
  • Colorazione mappe con l'utilizzo dei colori Cinque Movimenti della Medicina Tradizionale Cinese
  • Identificazione dei Punti Riflessi sulla mappa e sul piede
  • Localizzazione dei punti, tecniche di manipolazione e di massaggio del piede

Il docente sarà Aurelio Pisoni, reflessologo Zu dal 1992 presso la Scuola Superiore di Reflessologia
Zu di Milano. Consegue il diploma di Naturopata-Heilpraktiker nel 2000 presso l'Istituto Rudy Lanza di Torino. Pratica l'attività di Naturopata-Reflessologo a Milano ed insegna Reflessologia del Piede presso la Scuola Superiore di Reflessologia Zu di Milano e presso la Scuola di Agopuntura della Città di Firenze.

Per ottenere maggiori informazioni inviare un'e-mail a rodam@bioregit.it
Per acquistare click qui!

Negozio on-line

Vi ricordiamo che i nostri prodotti di Aromaterapia e Cosmesi Biologica possono essere acquistati nel nostro negozio on-line

LAVORA CON NOI

Se svolgi attività promozionale e di vendita di prodotti a erboristerie, centri benessere, centri estetici, centri di medicina naturale, parafarmacie, etc e hai interesse a collaborare con noi, invia il tuo curriculum a:

mrosa.orizio@bioregit.it