lunedì 26 settembre 2011

Fiori di Bach: Monografia di Centaury

Rieccoci con un nuovo rimedio floriterapico di Bach! Oggi ci occuperemo di Centaury, ossia la Cenaurea Minore (Centaurium erythraea): si tratta di una pianta abbastanza facile da incontrare, dai cui bellissimi fiori si ricava proprio Centaury, uno dei 12 Guaritori di Bach.

Centaury è indicato per le personalità deboli, che hanno paura di deludere gli altri e che si lasciano prevaricare e sfruttare. Manca, in questo individuo, la forza di volontà necessaria a dire di "no".
L'altruismo, la gentilezza e le attenzioni nei confronti degli altri diventano eccessivi fino a far dimenticare i propri interessi. Il tipo Centaury è timido, evita gli scontri ed anzi cerca in ogni modo di compiacere gli altri per venire apprezzato ed accettato.
Per si dimostra fin troppo disponibile ed inevitabilmente finisce per sentirsi sfruttato e da questo ricava frustrazione.

Centaury può aiutare a ritrovare il giusto equilibrio tra la gentilezza e le proprie necessità: far valere le proprie scelte ed idee è giusto, ed il tipo Centaury può imparare a farsi rispettare senza rinunciare ad essere una persona disponibile e gentile com'è nella sua indole.

 E' importante sottolineare che i soggetti Centaury spesso sono consapevoli di essere sfruttati a causa del loro temperamento mite, e se ne lamentano: proprio questa consapevolezza è alla base della frustrazione che peggiora il loro stato d'animo rendendolo combattuto ed ansioso.
Con il tempo, è possibile che anche il fisico di adegui alla condizione mentale, e così si rischia di diventare fragili ed inclini ad ammalarsi, e più vulnerabili allo stress.



Eccolo qui Centaury: un Guaritore davvero importante, che può essere molto utile a tutti coloro che dovessero riconoscersi in questa descizione!
Centaury, come altri Fiori, rientra in quella categoria di rimedi che appaiono particolarmente indicati per la stressante vita lavorativa che purtroppo molto di noi devono affrontare tutti i giorni: alcuni Fiori di Bach più di altri, infatti, sembrano realmente dedicati a problemi quantomai "reali" e quotidiani.
Questo sicuramente rende merito a Edward Bach per la straordinaria capacità dimostrata nel descrivere con precisione e dettaglio i "tipi psicologici" che si rivelano ancora oggi, dopo quasi un secolo, attuali e perfettamente riscontrabili nei modelli moderni.

mercoledì 21 settembre 2011

Fiori di Bach: monografia di Beech

Continua il nostro percorso attraverso i rimedi flioriterapici di Edward Bach.
Beech è il Faggio: un albero facilmente riconoscibile e molto comune in Italia soprattutto nelle regioni pedemontane, su Alpi e Appennini. Forma veri e propri boschi al di sopra dei 600/700 metri di altitudine, ma si possono trovare moltissimi esemplari sparsi anche in pianura.

A noi interessa Fagus Sylvatica, che poi è proprio la specie che cresce dalle nostri parti: da esso viene ricavato Beech che, nella classificazione dei Fiori di Bach, rientra nei 19 "Assistenti".



Beech è per colui che non accetta gli altri. Si tratta di persone che sono molto critiche nei confronti del prossimo, non sopportano i tratti peculiari della personalità altrui e per questo tendono a mantenere le distanze.
Classicamente sono particolarmente insofferenti nei confronti di chi è diverso o la pensa diversamente. Come ovvia conseguenza, il tipo "Beech" è particolarmente polemico: giudica le altre persone con arroganza e non sa porsi in una condizione di empatia e comprensione.
Quando si relaziona con gli altri, soprattutto sul lavoro, è un individuo autoritario e molto esigente, che non è mai soddisfatto del lavoro altrui e che vede sempre il lato peggiore dei colleghi.
Non sopporta le critiche che gli vengono rivolte, e spesso si arrabbia in maniera sproporzionata.

Di contro, i sentimenti opposti a cui il trattamento dovrebbe mirare sono quelli di accettazione e comprensione degli altri. Il tipo Beech può imparare ad ascoltare il prossimo ed accettarne tutti i normali difetti.

Ecco Beech: un aiuto importante, che può servire a tante persone che vogliono migliorarsi e migliorare i proprio rapporti con le persone che li circondano.

Per sapere qualcosa di più sui Fiori di Bach vi invitiamo come sempre a leggere la nostra piccola Guida Introduttiva ai Fiori di Bach.

 Beech, come tanti altri Fiori di Bach, lo trovate a un prezzo speciale su RegenetreStore.com! 

domenica 18 settembre 2011

Fiori di Bach: monografia di Aspen

Aspen è un Pioppo: un maestoso albero che è facile incontrare dalle nostre parti. La specie utilizzata per i rimedi floriterapici è il Populus Tremula: dai fiori si ricava, appunto, Aspen, che rientra nei 19 fiori "Assistenti" di Bach.

Aspen è indicato per coloro che soffrono di paure ingiustificate, fobie astratte o irreali: la paura del buio, del mistero, degli incubi, di creature immaginarie. Tutto sembra ricondurre alle classiche paure dei bambini, e infatti Aspen è consigliato per i bambini che soffrono a causa di queste paure, ma è perfetto anche per gli adulti.



Inoltre si può utilizzare per le ansie generealizzate e indefinite, gli stati di angoscia di cui non si conosce la causa, o gli stati di paura/ansia preventivi, ossia quando la preoccupazione si presenta con insistenza e in modo ossessivo con ingiustificato anticipo rispetto all'evento che la causa ("fasciarsi la testa prima del tempo").

Indicazioni precise e definite: sono tutti stati d'animo comuni a cui tutti possiamo essere soggetti.
Dobbiamo ricordare, ancora una volta, che le indicazioni per ciascun rimedio dai Fiori di Bach non vanno interpretate in modo assoluto: ognuno si può riconoscere in tante descrizioni diverse, perchè ogni personalità raccoglie molti tratti peculiari.

I tipi psicologici individuati da Bach sono dei modelli molto ben delineati che consentano a tutti di confrontarsi con una descrizione semplice e chiara e comprendere se quella descrizione individua realmente un tratto significativo di sè stessi.

Se volete qualche informazione di base sui Fiori di Bach vi consiglio di rileggere il nostro articolo introduttivo sull'argomento.

Aspen lo trovate su RegenetreStore.com, a soli 9 euro!

giovedì 15 settembre 2011

Fiori di Bach: monografia di Agrimony

Agrimony è un gruppo di piante della famiglia delle Rosaceae, note fin dall'antichità per le loro proprietà curative.

Il fiore più rappresentativo è Agrimony Eupatoria, impiegata già dagli Antichi Greci negli impacchi per le affezioni oculari, e in preparati per le patologie del fegato, della colecisti, dei reni e intestinali. Durante il Medioevo era impiegata per curare le ferite superficiali, e nel corso dei secoli è stata varie volte proposta come rimedio totale in varie formulazioni di "panacea".

Si tratta quindi di un fiore ricco di proprietà benefiche, ma quello che per il momento ci interessa è analizzare le sue indicazioni nell'ambito dei rimedi floriterapici di Edward Bach. 
Agrimony è il primo dei 12 Guaritori, indicato per chi nasconde ansia e tormento dietro gaiezza e cortesia.

Per citare direttamente le parole del medico inglese:
"Per le persone gioviali, gaie e scherzose che amano la pace e sono angustiate dalle discussioni e dalle liti, al punto che sono disposte a concedere molto per evitarle.
Benché generalmente abbiano dei disturbi e siano tormentate e agitate e inquiete nella mente o nel corpo, nascondono le loro preoccupazioni dietro il buon umore e gli scherzi e sono considerati degli ottimi amici da frequentare. Sovente abusano di alcool o droghe per stimolarsi e per aiutare se stessi a sopportare i loro problemi con allegria."


Le note di Bach sono, come sempre, particolari: in questo caso tuttavia la descrizione del "tipo psicologico" Agrimony è molto chiara e sicuramente alcuni di noi vi si possono riconoscere all'istante.



Il tipo Agrimony è una persona che ama circondarsi di compagnia e che appare espansiva e divertente.
Intimamente teme la solitudine ed i litigi, evita per quanto possibile ogni contrasto con il prossimo, nasconde le sue emozioni e cela un costante malessere interiore.
Spesso all'origine di queste personalità si trova un'educazione severa, che ha enfatizzato l'importanza di un'atteggiamento socialmente positivo ed educato sminuendo invece il valore della sfera affettiva: per questo i tipi Agrimony celano le proprie emozioni dietro un velo di espansività e cortesie.

Circondarsi di amici e tenersi occupati con il lavoro, comunque, non può ovviamente riportare la serenità in queste persone che avrebbero invece bisogno di affrontare la propria emotività ed imparare convinverci serenamente, invece di negarla.


Questa è l'indicazione di Agrimony: un rimedio molto preciso, dedicato a un tipo psicologico ben definito.
Comunque, se avete dei dubbi o siete interessati ad approfondire l'argomento, vi consiglio di partire dalla nostra guida introduttiva ai Fiori di Bach.
E' importante ricordare, tra le altre cose, che le indicazioni fornite da Bach non vanno considerate come prescrizioni univoche e categoriche: la personalità di ognuno presenta molti lati e molti aspetti diversi e spesso contrastanti. Se ci riconosciamo nella descrizione di Agrimony non dobbiamo pensare che nessun altro rimedio potrà essere altrettanto indicato: dobbiamo riconoscere quali sono i tratti più importanti della nostra persona ed individuare quali, tra questi, sono quelli più "problematici" o che possono più facilmente crearci angoscia, ansia, stress. In questo modo potremo facilmente individuare i Fiori che potranno aiutarci a trovare un migliore equilibrio.

Ovviamente Agrimony lo trovate, insieme agli altri Fiori di Bach, su Regenetrestore.com...come sempre a un prezzo speciale!

sabato 10 settembre 2011

Massaggio a due con oli essenziali

Ormai l'estate sta finendo, e questa significa che si ricomincia a lavorare o studiare e che tra non molto inizieranno i primi freddi: e allora, per riscaldarsi e rilassarsi duarante l'inverno, perchè non ci concediamo un bel massaggio?

Il massaggio, oltre a essere un momento di intimità, è anche una bellissima occasione per sciogliere lo stress e concedersi un piccolo lusso quotidiano.
Ovviamente il massaggio professionale è una pratica che può avere anche importanti funzioni curative: non è detto che il nostro partner sia un profondo conoscitore delle tecniche di massaggio, ma molto spesso bastano davvero pochi semplici tocchi per allenatare la tensione e sentirsi coccolati. 



Per un buon massaggio fatto in casa basta un po' di tempo, le mani, e un olio o una crema: quali prodotti scegliere?

In commercio si trovano tantissimi preparati più o meno indicati allo scopo, quasi tutti caratterizzati da un difetto: contengono discrete quantità di siliconi.
Si tratta in effetti di ingredienti molto apprezzati perchè conferiscono al prodotto una certa "scorrevolezza" una volta spalmato, il che li rende particolarmente indicati per i massaggi.
Tuttavia, oltre ad avere un effetto soffocante sulla nostra pelle, i siliconi sono anche molecole pericolose per l'ambiente, perchè si degradano solo nel corso dei secoli, per cui il loro potere inquinante è destinato a durare a lungo.

Per queste ragioni, vale la pena mettersi d'impegno e realizzare in casa il nostro olio da massaggio: anche perchè, in questo caso, la ricetta è davvero semplice e il risultato eccellente.
Ci bastano una caraffa e una bottiglia di vetro scura (come quelle dell'olio di oliva: aiuterà a proteggere e conservare il nostro olio) e un po' di ingredienti scelti con cura...

Per prima cosa ci occupiamo della "base" ossia la componente principale dell'olio: possiamo unire due o tre olii diversi, scegliendo tra Olio di Jojoba, Olio di Nocciola, Olio di Noccioli di Albicocca, Olio di Colza o Olio di Macadamia.
Sono tutti olii che possiamo utilizzare tranquillamente perchè non lasciano una pellicola grassa sulla pelle e possiedono molte proprietà benefiche.

Prendiamo un contenitore di vetro e iniziamo a miscelare gli olii della nostra ricetta:  
15ml di Olio di Albicocca, 10ml di Olio di Macadamia e 5ml di Olio di Colza: avremo così pronti 30ml di olio di base, con tanti acidi grassi essenziali, tanti Omega3 e una naturale azione rigenerante sulla pelle.

Visto che stiamo preparando una ricetta domestica, inoltre, possiamo approfittarne per aggiungere qualche Olio Essenziale a seconda dei nostri gusti: in 30ml di olio base possiamo sciogliere 12 gocce di olii essenziali, per unire al piacere del massaggio anche gli effetti rigeneranti dell'aromaterapia.

Ad esempio, per un massaggio rilassante e dolce possiamo aggiungere 8 gocce di Olio Essenziale di Neroli e 4 gocce di Olio Essenziale di Mandarino (buccia).

Se invece preferiamo un massaggio più piccante possiamo realizzare un olio leggermente afrodisiaco con 5 gocce di YlangYlang e 7 gocce di Olio Essenziale di Pepe Nero.

L'olio si può quindi conservare in una bottiglia di vetro scura, al riparo dal caldo e dalla luce, e utilizzare nell'arco di 3 mesi.

Ecco quindi che, ancora una volta, abbiamo realizzato in pochi minuti una ricetta che può cambiarci la giornata: la sera dopo il lavoro cosa c'è di meglio di un bel massaggio rilassante?


 E come sempre, se volete più idee per le vostre ricette anti-stress e cercate ingredienti BIO di qualità per i vostri massaggi...su Regenetrestore troverete un'intera sezione dedicata ai massaggi, con tanti Olii Essenziali dedicati e moltissimi prodotti già pronti per chi ha poco tempo e non vuole comunque rinunciare a tutti i benefici di un vero massaggio aromaterapico!

Adesso dovete solo convincere i vostri partner!


PS: per i più maliziosi...se scegliete ingredienti di qualità, questa ricetta è...commestibile!

domenica 4 settembre 2011

Curare le imperfezioni della pelle

Tutti gli adolescenti, in genere, passano attraverso un periodo di acne e pelle impura: si tratta di una normale risposta ai livelli ormonali, ma non è raro che anche in età adulta compaiano macchie, brufoli o impurità. 
I prodotti per combattere la pelle impura non mancano, ma tutti sanno bene che trovare dei rimedi efficaci non è facile.

Se riscontriamo delle impurità e vogliamo combatterle, dobbiamo prima capire di cosa si tratta: i normali foruncoli sono delle infiammazioni dei follicoli, legate a diversi fattori ma sostenute soprattutto da l'insediamento di batteri e favorite da alcuni tipi di pelle (le pelli più grasse producono più sebo).

E' importante distinguere invece i peli incarniti, che si possono trovare spessissimo dopo una depilazione o rasatura, e che si risolvono molto semplicemente facendo affiorare il pelo sottopelle.
L'Herpes in genere si presenta con lesioni diverse, ossia vere e proprie vescicole peraltro abbastanza dolorose. Tuttavia, soprattutto agli esordi, è possibile confonderlo con un semplice problema cutaneo: in questo caso, però, possiamo usare degli Olii Essenziali ad azione antivirale.



Per i problemi di brufoli, la prima cosa da fare è detergere la pelle ed abbassarne il pH: possiamo usare una lozione a base di idrolati.
Gli idrolati sono acque in cui vengono disciolti i prinicipi attivi: possiamo usare l'Idrolato di Lavanda (50ml) a cui poi aggiungere 50ml di Camomilla (Antemis Nobilis) ad azione lenitiva, e 50ml di Salvia Officinalis, che è esfoliante e acidificante.
Useremo questa soluzione al mattino ed alla sera, con un batuffolo di cotone, dopo esserci lavati il viso con un sapone di Aleppo. Dopo la routine, applichiamo sulle impurità una goccia di Olio Essenziale di Tea Tree: provare per credere!

Una routine semplice per tutti i giorni: con questo rimedio andiamo ad agire direttamente sulle impurità.
Tuttavia abbiamo detto che una pelle grassa è naturalmente predisposta ai brufoli: per sconfiggere alla radice il nostro problema dobbiamo in questo caso intervenire sulla produzione di sebo.

La soluzione in questo caso è semplice e forse sorprendente: Olio di Jojoba. Molti pensano che applicare un olio su una pelle già grassa non possa che peggiorare la situazione: non è così!
Anzi, l'Olio di Jojoba è particolarmente affine al film lipidico naturale della nostra epidermide e proprio per questo inibisce la produzione di sebo delle nostre cellule.
Possiamo aromatizzare l'olio di Jojoba con qualche goccia di Olio di Lavanda, che è sempre un alleato efficace nella lotta alle impurità.

Se i nostri pori tendono ad allargarsi può essere utile esfoliare periodicamente la pelle, anche se ogni trattamento esfoliante va evitato quando la nostra pelle è irritata (acne diffusa, dermatiti...). In questi casi è molto meglio applicare una maschera di Argilla Bianca e limone (poche gocce), per poi idratare con il nostro Olio di Jojoba.

Per le classiche macchie dell'età invece, legate all'invecchiamento e all'esposizione solare, possiamo sfruttare l'azione di 3 Olii Essenziali molto efficaci: Sedano, Carota e Rosmarino. Massimo 5 gocce di ognuno in 5ml di Olio di Jojoba!



Avete problemi a trovare i prodotti o non avete tempo per preparare le vostre "pozioni" di bellezza? 
Non c'è problema! Vi ricordate quando avevamo parlato di pelle impura e prodotti per curarla?

Ecco allora tutto il nostro catalogo di Olii Essenziali, e non solo: Lavanda, Tea Tree, Sedano...tutti gli ingredienti attivi nella cura della pelle sono contenuti nella nostra linea per pelli impure! 
Acqua Attiva di Purezza BIO, per la detersione e per preparare i pori ai trattamenti successivi, un Olio Attivo di Purezza ultra-nutriente che arricchisca la pelle grassa anzichè seccarla ed irritarla ulteriormente come tanti prodotti chimici aggressivi, ed infine un utilissimo Gel Gommant Esfoliante per il viso!

Perchè scegliere prodotti naturali? Non è necessario essere degli appassionati di cosmesi ecobio per riconoscere ed apprezzare i benefici di questi straordinari attivi, soprattutto quando dobbiamo fare i conti con una pelle irritata e particolarmente fragile.
Avevamo già parlato delle scottature, sulle quali è meglio evitare i prodotti pieni di profumi ed agenti chimici irritanti: anche la pelle grassa merita un po' di attenzione.
Infatti i classici prodotti "da supermercato" tendono ad essere molto aggressivi: ci restituiscono all'istante una pelle secca, che può anche farci piacere. Tuttavia una pelle impura è una pelle che manca di equilibrio, e seccarla non fa altro che peggiorare la situazione: per ridurre la produzione di sebo, la pelle deve essere curata e non aggredita!

Negozio on-line

Vi ricordiamo che i nostri prodotti di Aromaterapia e Cosmesi Biologica possono essere acquistati nel nostro negozio on-line

LAVORA CON NOI

Se svolgi attività promozionale e di vendita di prodotti a erboristerie, centri benessere, centri estetici, centri di medicina naturale, parafarmacie, etc e hai interesse a collaborare con noi, invia il tuo curriculum a:

mrosa.orizio@bioregit.it